Tutto ebbe inizio quel giorno…

Mi ricordo quando tutto è iniziato. Ero in Svizzera a casa di questa fotografa amica, una grande artista, di cui alcuni scatti sono stati anche copertine di Vogue, e dopo aver fatto un po’ di fotp arrangiate in terrazza disse una frase che segnò un grande cambiamento dentro di me. La frase non la riporterò, non me ne abbiate a male, ma non me la sento. Ma in quelle parole c’era la possibilità di un futuro che io avevo rinunciato a sognare da molti anni ormai. Infatti iniziò a chiedermi se avessi mai fatto un corso di recitazione in passato, se avessi voglia di provare ad affacciarmi al mondo dell’arte ecc. Io ricordo che ero incredula ma anche immediatamente trepidante. Come se le cellule del mio corpo, soprattutto quelle nella zona cardiaca, nelle gambe e nelle braccia si fossero attivate per andare a fare qualcosa da qualche parte.

Qualcosa di importante. Di vitale.

E di incredibilmente eccitante.

Poi sono passati tanti anni prima che veramente mi mettessi in moto ma, come dire, per diventare se stessi c’è sempre tempo. 🙂

Grazie Beny Steiner!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *